Officina Anacoleti - DA LONTANO chiusa sul rimpianto

Locandina

Quanti di noi, da piccoli, hanno assistito impotenti ai drammi degli adulti amati ? Quanti avrebbero voluto intervenire?
Aiutare, capire. In fondo salvarli. E quasi mai si può.
Lucia Calamaro, drammaturga e regista fra le più quotate in Italia, ha scritto questo commovente testo pensando espressamente alla sua protagonista ed interprete Isabella Ragonese, attrice di successo in cinema e in teatro.

BIGLIETTI

-intero € 15,00

-ridotto € 10,00 (studenti under 25, over 65)

MODALITÀ DI ACQUISTO (non è necessaria la prenotazione)

-prevendita online (solo interi, con scelta del posto) https://www.vivaticket.com/it/biglietto/da-lontano-chiusa-sul-rimpianto/171556

-biglietteria del teatro dalle ore 20 la sera dello spettacolo

-possibilità di utilizzo "Carta Docente" e "18 app" (solo in biglietteria)

INFO

spettacoli@anacoleti.org


Informazioni sull'attrice Isabella Ragonese

Nasce a Palermo nel maggio del 1981. Nel 2000 si diploma in recitazione sempre a Palermo, dedicandosi anima e corpo al teatro.

Il primo piccolo ruolo cinematografico arriva nel 2006 col “Nuovomondo” di Emanuele Crialese, ma è “Tutta la vita davanti” di Paolo Virzì, dove interpreta una giovane precaria trapiantata a Roma, a fruttarle una nomination al Nastro d'Argento come miglior attrice.

Nel 2009 è l'amante dell'Angela interpretata da Valeria Solarino in “Viola di Mare”, però sarà la sua sfortunata Elena in “La nostra vita” (2010) di Daniele Luchetti a portarle una nomination ai David di Donatello e un Nastro d'Argento. Sempre nello stesso anno è la rassegnata compagna di Silvio Muccino in “Un altro mondo” diretto dallo stesso Silvio.

Negli ultimi anni l'abbiamo vista, tra gli altri impegni, nei panni di Paolina Leopardi in “Il giovane favoloso” (2014) con Elio Germano nei panni del poeta, mentre il film di Sergio Rubini “Dobbiamo parlare” (2015) si è trasformato anche in una pièce teatrale. Nello stesso anno è protagonista, accanto ad Alessio Boni, del film drammatico “In un posto bellissimo” diretto da Giorgia Cecere. Il 2017 la vede coprotagonista con Luca Marinelli, nei panni di un'esuberante ragazza incinta al sesto mese, di “Il padre d'Italia” e nella commedia di Edoardo Falcone con Elio Germano e Fabio De Luigi “Questione di Karma”.

Riceve una nuova candidatura Nastro d'argento alla migliore attrice per il film “Sole cuore amore”. Nel 2021 esce il film “Lei mi parla ancora” diretto da Pupi Avati, che la vede protagonista nei panni di Rina Cavallini da giovane, interpretata ai giorni nostri da Stefania Sandrelli.

Vai alla pagina:Chi Siamo

Vai alla pagina:Settori informativi

Vai alla pagina:What's on

Vai alla pagina:Servizi

 Servizi culturali e del tempo libero - Comune di Cossato