CAMPO DI VOLONTARIATO IN KENYA

locandina

Dal 2008 l'associazione di volontariato "La Nostra Africa Onlus" di Bologna sta realizzando progetti a sostegno della Popolazione Maasai del Kenya, nel distretto di Kajiado.


L'intento è di permettere a migliaia di bambini di conquistare il diritto allo studio nella loro terra di origine. Purtroppo negli ultimi anni c'è stata una forte migrazione dalla savana verso la città di Nairobi, ma le prospettive e le condizioni di vita non sono migliorate, i Maasai si sono riversati nelle baraccopoli tra violenza e miseria.


L'obiettivo è di fermare questo processo permettendo ai Maasai di trovare istruzione, lavoro e benessere anche nella propria terra di origine.
Facendo proprio il live motive: "Education is Life" l'associazione ha iniziato la costruzione di scuole per quattro differenti comunità Maasai (Olpirikata, Naudot, Iloshion, Oltanky).


Il modo di operare è diretto sulla comunità e non prevede invio di denaro, ma l’organizzazione di Campi di volontariato in Kenya, durante i quali i volontari italiani condividono la vita dei Maasai acquisendone lo stile di vita (dormendo per terra, cucinando con il fuoco e con un litro di acqua al giorno) e collaborando per la realizzazione dei progetti.


Da questa scelta nasce il logo dell’associazione perché desidera essere tra quelle associazioni che ancora ci mettono le MANI e non delegano altri a sviluppare i progetti e spendere i soldi delle donazioni raccolte.

I progetti che i volontari sviluppano insieme ai Maasai sono:
- la collaborazione con una ditta locale per la costruzione delle aule;
- l’artigianato femminile per la realizzazione dei tipici bracciali e delle collane Maasai che vengono commercializzate in Italia per finanziare le comunità
africane;
- lezioni di inglese, matematica e geografia con le centinaia di bambini che vivono nella savana;
- laboratorio di falegnameria per la costruzione dei banchi scolastici;
- tinteggiatura delle aule per renderle più accoglienti e per trasformarle in “pagine” di libri attraverso grafiche significative per le lezioni.
- Lezioni di musica per i bambini maasai


Una volta terminato il soggiorno nella savana i progetti vengono autogestiti dai Maasai.
Solo in questo modo si ha la certezza che ognuno si adopererà affinché il progetto abbia seguito e non si arresti.
È impressionante quanto le persone con ideali comuni e massima disponibilità di adattamento riescono a dare concretezza alle donazioni.
“Collaboration” questo è il motto che si è instaurato tra la popolazione Maasai e i volontari italiani.

Caro Amica/o,
La Nostra Africa Onlus sta organizzando il Campo di Volontariato Internazionale 2020.
Il Campo si terrà in Kenya, specificatamente presso le Comunità Maasai, nel distretto di Kajiado a sud di Nairobi.
Il periodo sarà dal 21 dicembre al 4 gennaio 2020

Il Campo di Volontariato Internazionale è un momento particolare dell'attività dell’ associazione in totale condivisione tra i volontari ed il Popolo Maasai, con il desiderio di costruire insieme un progetto comune.
Il volontario deve essere una persona particolarmente predisposta alla condivisione e deve avere uno spiccato spirito di adeguamento perché vivremo spalla a spalla con il Popolo Maasai lavorando, cucinando, mangiando e giocando con loro.
Durante il campo si dormirà per terra con il sacco a pelo, non ci sarà corrente elettrica, non ci sarà acqua corrente e i ritmi delle attività giornaliere saranno dettate dal sole.
Sarà un momento che segnerà la propria vita, cambierà i propri valori e metterà anche in discussione tante certezze.
L'associazione ha quindi bisogno di persone pronte a mettersi in discussione, disposte a parlare e prendere decisioni in fretta.
L’importante sarà conoscere la realtà in cui si andrà a vivere (ascoltare / osservare), prendersi il tempo per metabolizzare (pensare) e poi discutere con gli altri quali soluzioni adottare (agire).

Inoltre è fondamentale avere una capacità di accontentarsi di quello che si avrà e non lamentarsi di ciò che mancherà.

Per i volontari che prenderanno parte al Campo saranno organizzati 3 incontri formativi prima della partenza durante i quali avremo modo di conoscerci, avere una percezione dell’ambiente in cui vivremo e di cosa andremo a fare durante il campo.
È obbligatoria la partecipazione a TUTTI i corsi di formazione

Calendario Incontri Formativi

APERTURA ISCRIZIONI
Dal 1 giugno al 30 settembre 2019

L’iscrizione al Campo 2020 sarà possibile compilando dell’apposito modulo:

http://www.lanostraafrica.it/2010/content/informazioni

1° Incontro formativo 5 + 6 ottobre “Essere Maasai. La vita nella savana ”
Quando: sabato 5 ottobre (dalle ore 15 alle 19 ) a domenica 6 ottobre (dalle 9 alle 13)

Dove: Bologna Costo: 30 €

2° Incontro formativo 9 + 10 novembre “Attiviamoci in Africa”

Quando: sabato 9 novembre (dalle ore 15 alle 19 ) a domenica 10 novembre (dalle 9 alle 13)

Dove: Bologna Costo: 30 €

3° Incontro formativo 30 novembre + 1 dicembre - “Progettiamo le attività”
Quando: sabato 30 novembre (dalle ore 15 alle 19 ) a domenica 1 dicembre (dalle 9 alle 13)

Dove: Bologna Costo: 30 €

Informazioni organizzative

VOLO

La prenotazione ed il costo del biglietto aereo è a carico del volontario. ( circa € 700 dipende dalla compagnia aerea)
Si consiglia di coordinarci per organizzare orari e spostamenti.
Destinazione: Aeroporto Jomo Kenyatta di Nairobi (Kenya)

ASSICURAZIONI

È necessario stipulare una polizza di assicurazione
(tramite la vostra agenzia viaggi o via internet) che vi copra in caso di annullamento del viaggio, in caso di malattia o incidenti.
L’associazione non restituirà le quote pagate per il campo in caso di ritiro dopo il 30 novembre e non si farà carico di spese di medicinali, ricoveri etc..
Prima di sottoscrivere una polizza verificate che non beneficiate già di assistenza (anche all'estero) attraverso la vostra carta di credito, la vostra mutua
sanitaria o la vostra assicurazione automobilistica.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa internazionale che preveda oltre alla copertura delle spese mediche
anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza.

SOGGIORNO

Viene chiesto al volontario un contributo per il soggiorno e i trasferimenti di € 350,00
Una parte di questa quota verrà utilizzata a sostegno dei progetti in Kenya.

VACCINAZIONI

Per sapere quali vaccinazioni siete già in possesso e di quali necessitate dovete rivolgervi direttamente al Vostro medico personale .
Non sono richieste vaccinazioni obbligatorie per entrare in Kenya comunque è bene premunirsi.
Si consiglia: Antitetanica, Antitifica, Antiepatite, Anticolerica.
La malaria è endemica in Kenya ma durante la stagione secca (maggio – ottobre), ci sono poche zanzare.
La profilassi riduce i rischi ma non li elimina al 100%. Può essere sufficiente una accurata protezione meccanica, indossando sin dalle ore del tramonto, indumenti a manica lunga ed utilizzando repellenti (preferibilmente non chimici) e zanzariere per la notte. Per quanto riguarda i farmaci da viaggio si consigliano antidiarroici, antitosse, antivomito, integratori di sali e vitamine, fermenti lattici, antispastici, antibiotici, analgesici, repellente per zanzare, garze e cerotti, disinfettante, pomata antistaminica e pillole di cortisone. Occorre inoltre ricordarsi di portare quelli usuali utilizzati a casa.
Importante munirsi di Amuchina per alimenti e pastiglie di Micropur.
In ogni caso, al villaggio esiste una scorta di medicinali accumulati dalle precedenti esperienze di volontariato.
Necessita informarsi almeno 2 mesi prima della partenza.

Prima di effettuare le vaccinazioni si consiglia di chiedere all’associazione la certificazione di viaggio per volontariato , per ottenere agevolazione dei costi dei vaccini.
Chi ha particolari allergie o deve assumere determinati farmaci è pregato di comunicarlo , in via del tutto confidenziale , al responsabile del campo.
Le indicazioni fornite hanno carattere puramente indicativo, mentre tutte le raccomandazioni del caso vanno reperite presso le Asl di appartenenza e dal
proprio medico di famiglia.

LIBERATORIA, ASSICURAZIONE SANITARIA E DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE

E’ fatto obbligo ad ogni volontario di firmare prima della partenza una liberatoria che scagioni
l’associazione da ogni responsabilità connessa al viaggio e nella quale, tra le altre cose, dichiarerà di aver stipulato un’assicurazione che copra i rischi sanitari.

PASSAPORTO - VISTO

Per il Kenya è richiesto il passaporto (verificare la scadenza)
Il visto può essere fatto inviando il proprio passaporto in Ambasciata a Roma oppure direttamente all’arrivo in aeroporto a Nairobi.
Necessitano € 40,00 in contanti.

TRASFERIMENTI

Verranno organizzati dall’associazione.

LINGUA

Inglese , non è fondamentale

MATERIALE

Durante il 3° incontro di formazione verrà consegnato l’elenco di tutto il materiale che sarà necessario portarsi.

COMUNICAZIONI

Nella zona in cui si terrà il campo , difficilmente c’è linea per cellulare e non esistono internet point.
Durante il campo sarà possibile comunicare con i famigliari 2/3 volte , quando si andrà in paese per fornirsi di alimenti ed acqua.

CANDIDATURE

Per candidarsi è necessario avere già compiuto i 18 anni al momento della presentazione della domanda di iscrizione al Camp 2018.
Qualora il volontario mostri un comportamento non conforme alle attività associative potrà essere escluso dal programma di volontariato e dal Campo 2018.

Orari giornata tipo

I volontari che si recheranno al campo verranno divisi in 3 gruppi per svolgere le attività quotidiane : Gruppo Cucina , Gruppo Lavaggio , Gruppo Legna.
I volontari che si recheranno al campo decideranno , durante i corsi di formazione, quali Progetti realizzare .
ore 7:30 Sveglia - Gruppo cucina preparazione della colazione
ore 8:00 sveglia TUTTI – COLAZIONE
ore 8:30 Gruppo Lavaggio - lavaggio stoviglie – abluzioni personali
ore 9:00 inizio attività

ore 12:30 Gruppo cucina accensione del fuoco e cucina
ore 13:30 Pranzo
ore 14:00 Gruppo Lavaggio – lavaggio stoviglie –

Relax Time
ore 14:30 Ripresa lavori
ore 18:00 Termine progetti – Gruppo Legna va alla ricerca di legna – doccia – vista la limitata quantità d’acqua sarà necessario farsi la doccia a giorni alterni e lavandosi a pezzi gli altri giorni
ore 19:00 Gruppo Cucina prepara la cena
ore 20:00 Cena
ore 21:00 Gruppo Lavaggio - lavaggio stoviglie
A sere alterne Vi consigliamo di fare un momento di CONDIVISIONE sull’ andamento dei progetti cercando di capire cosa funziona e cosa no chiedendo consigli agli altri volontari

CODICE DI COMPORTAMENTO DEL VOLONTARIO

I nostri principi sono ispirati dal rispetto , eguaglianza e pari dignità di ogni individuo, la motivazione che ci spinge a partecipare ai Campi di Cooperazione
Internazionale è l’impegno ad aiutare bambini , ragazzi e donne in difficoltà.
1) Il volontariato è un lavoro di squadra e le responsabilità devono essere condivise .
2) Buon carattere e buone maniere sono essenziali a garantire un ambiente che sia piacevole per tutti , maleducazione e turpiloquio non sono graditi.
3) Per giudicare la necessità di un campo di lavoro si deve avere una visione d'insieme. Non scendete a facili conclusioni nei primi giorni di campo, attendete di fare un po' di esperienza. Eventualmente confrontatevi con gli altri volontari e con i responsabili del campo prima di giudicare.
4) Anche se potreste non parlare la stessa lingua, dovreste comunque fare uno sforzo per comunicare con la gente del posto. Un dizionario tascabile, fotografie della vostra famiglia e dei vostri amici o cartoline della vostra città o paese possono essere validi aiuti. Preoccupatevi di rispettare gli usi locali.
5) Regali o donazioni devono essere messi a disposizioni della comunità e non al singolo individuo .
6) Un campo di lavoro non può essere organizzato in tutti i dettagli molto tempo prima, perciò il modo di svolgere il lavoro probabilmente sarà un po' diverso dal vostro.
Spesso il lavoro non è programmato in maniera del tutto efficiente a causa della mancanza dei attrezzi o materiali. La flessibilità si riferisce non soltanto al lavoro, ma anche alla vita nel gruppo, alle abitudini locali, al vitto e alloggio. Occorre un po' di flessibilità e di iniziativa per svolgere un ottimo campo di lavoro.
7) State attenti nell'uso degli attrezzi di lavoro. Puliteli quando il lavoro è finito o quando non servono più, spesso debbono servire per più turni di lavoro. Siate parsimoniosi nell'uso dei materiali. Può essere che, in qualche paese, gli attrezzi e i materiali siano scarsi. Considerando la situazione della maggioranza dei progetti, non lavorerete con gli attrezzi della migliore qualità, quindi non siate troppo esigenti, ma fate di  necessità virtù e sappiate prendere con filosofia e simpatia eventuali mancanze.
8) Troverete molte differenze rispetto alle vostre abitudini quotidiane: cibo, lingua, lavoro, orari, modo di pensare, ecc... Sono proprio queste differenze che fanno di un campo di lavoro un'esperienza speciale. Apritevi alle novità e coglierete il meglio di una cultura diversa.
9) È VIETATO fumare nei locali chiusi o in presenza dei bambini.
10) Sono vietati l’uso di alcool o droghe

Numeri utili

Giorgio Girella - Presidente dell’associazione La Nostra Africa Onlus

Mobil. +39 335 6788136

AMBASCIATA ITALIANA - NAIROBI, KENYA

Indirizzo: International House, Mama Ngina Street - P.O. Box 30107 - 00100 GPO

Tel. : 00254 202247696
Tel. : 00254 202247750
Fax : 00254 202247086
E-mail: ambasciata.nairobi@esteri.it

Questi numeri di riferimento vanno lasciati ai famigliari.
L’iscrizione al Campo 2020 sarà possibile compilando dell’apposito modulo:
http://www.lanostraafrica.it/2010/content/informazioni

Per chi lo desidera può iscriversi a : https://www.dovesiamonelmondo.it/

Vai alla pagina:Chi Siamo

Vai alla pagina:Settori informativi

Vai alla pagina:What's on

Vai alla pagina:Servizi

 Servizi culturali e del tempo libero - Comune di Cossato