Wool Experience

locandina

Venerdì 19 ottobre alle 18, presso il Comune di Miagliano con lo storico Danilo Craveia: “Da Giovanna ai giorni nostri, Miagliano tra storia e futuro”. Una chiacchierata  intorno alla Monduro, accusata di stregoneria e arsa viva nel piccolo Comune nel 1471. Da quell’evento  corre un filo che ci collega ai giorni nostri e Craveia analizzerà le ragioni e racconterà storie presenti e passate.

Sempre Venerdì ma alle  h. 21.00, presso il Lanificio Botto, Doppeltraum Teatro presenta

“Le Prenom”, con Agnese Mercati, Federico Palumeri, Alessandro Cassutti, Lorenzo De Iacovo, Giulia Cerruti. In collaborazione con la Compagnia Crack24

Tratto dal celebre testo francese che ha portato alla realizzazione del film nel 2012, questa commedia graffiante, con risvolti grotteschi, mette a nudo ciò che spesso si cela dietro al muro delle formalità e viene portata brillantemente in scena da una giovane compagnia torinese.

Vincent sta per diventare papà. Invitato a cena assieme alla sua compagna Anna, a casa di sua sorella Élisabeth e di suo marito Pierre, rincontra Claude, un caro amico d’infanzia. Ma quando la giovane coppia rivela il nome che vuole dare al bambino, tutto si frantuma. Tra litigi, sorprese e sensi di colpa si muovono le storie di cinque divertentissimi personaggi, ognuno con un proprio lato nascosto, ognuno con la propria spigolosità

Ingresso 7 euro, ridotto per associati

Per approfondimenti  Le-prénom _ artistica

Sabato 20 alle h. 17 incontro al Lanificio con i fotografi che hanno frequentato i diversi workshop di fotografia realizzati in questi mesi al Lanificio. L’incontro permetterà di approfondire la didattica legata alla fotografia.

Ingresso gratuito

Sabato 20 ottobre 2018 alle  h. 21.00 Mulino Ad Arte presenta Mi abbatto e sono felice

di e con Daniele Ronco, luci ed elementi scenici Federico Merula

“Mi abbatto e sono felice” è un monologo a impatto ambientale “0”, autoironico, dissacrante, che vuole lanciare una provocazione importante; vuole far riflettere su come si possa essere felici abbattendo l’impatto che ognuno di noi ha nei confronti del pianeta sul quale abitiamo.

Non utilizza energia elettrica in maniera tradizionale.  Si autoalimenta grazie allo sforzo fisico prodotto dall’attore in scena.

Ingresso 7 euro, ridotto per associati

Per approfondimenti: MI ABBATTO E SONO-FELICE-Mulino ad Arte

La Rete Museale ha terminato la sua attività il 14 ottobre ma per questa domenica sarà ancora possibile visitare il Lanificio e il villaggio operaio dalle 14,30 alle 18,30.

Domenica 21 ottobre 2018 – ore 16: Passeggiata con l’autore: Livio Milanesio “La verità che ricordavo”

Livio Milanesio autore e regista teatrale è passato attraverso il cinema d’animazione per approdare allo storytelling digitale per grandi aziende. Insegna all’Istituto Europeo di Design.

“La verità che ricordavo” romanzo ambientato durante la seconda guerra mondiale, narra le vicende di Dino e Michele, due fratelli deportati in Germania. Dino a Königsbrück comincia una prigionia “dorata” nelle cucine di un circolo ufficiali dell’esercito tedesco.  Il romanzo offre al lettore il ritratto tenero e allo stesso tempo spietato di un antieroe che per ingenuità o solo per vigliaccheria chiude gli occhi per non vedere, non chiede per non sapere, e che la Storia si incarica di riportare alla dura realtà della vita.”

Ingresso libero

http://www.amicidellalana.it/wp/?p=3981

Domenica 21 ottobre 2018 – ore 21.00, Teatro e Societa’ presenta Spielerei, un monologo

testi a cura di Davide Motto, Marco Ronconi ed Elisabetta Baro, con Elisabetta Baro

regia di Claudio Montagna

Spielerei racconta le piccole vicende quotidiane di una donna poco più che ventenne: gli amori, i desideri, i sogni, le speranze. Sentimenti condivisi dalle donne di ogni luogo e di ogni tempo, ma per Etty Hillesum è impossibile coltivarli: è nata ebrea nell’Europa nazista.

Il testo dello spettacolo è tratto dai diari di Etty. Un incessante rimbalzo tra la vita e la morte, tra il continuare a vivere fra le piccole cose di tutti i giorni e la consapevolezza dell’inevitabile sciagura, tra l’odio e l’amore; è un inno alla speranza, un insegnamento per tutti coloro che verranno

Ingresso 7 euro, ridotto per associati

Per approfondimenti: Scarica la scheda Teatro_Società_Spielerei

Link articolo

Vai alla pagina:Chi Siamo

Vai alla pagina:Settori informativi

Vai alla pagina:What's on

Vai alla pagina:Servizi

 Servizi culturali e del tempo libero - Comune di Cossato