Forte di Bard

TRENITALIA VALLE D’AOSTA: IN TRENO AL FORTE DI BARD

ingresso gratuito ad una mostra o museo a scelta facilmente raggiungibile dalla vicina stazione ferroviaria con Trenitalia Valle d’Aosta raggiungi il Forte di Bard ed entri con lo sconto.

Grazie ai 19 collegamenti regionali giornalieri dal lunedì al sabato e ai 12 dei festivi che fermano a Hone-Bard, è possibile raggiungere facilmente il Forte di Bard che si trova a soli 500 metri dalla stazione. Una possibilità di visitare il monumento lasciando a casa la macchina e un occhio di riguardo all’ambiente.

Numerose le iniziative dedicate ai viaggiatori che raggiungono la località in treno. Infatti, sarà possibile visitare gratuitamente a scelta una mostra o un museo a scelta e ottenere biglietti scontati per tutte le aree espositive presentando il biglietto di corsa semplice con partenza o arrivo ad Hone-Bard o l’abbonamento ferroviario, sia settimanale che mensile.

Le iniziative rientrano nell’ambito di un accordo sottoscritto tra l’Associazione Forte di Bard e la Direzione regionale Valle d’Aosta di Trenitalia che avrà validità sino al 31 dicembre 2018.

Servizio di visite assistite mesi di aprile e maggio

Su prenotazione in Biglietteria o al numero 0125 833818:

. Visita al Forte di Bard (monumento esterno)

ogni domenica ore 11.00 (la visita il 29 aprile sarà posticipata alle ore 15.00)

Durata: un’ora e 15 minuti

Tariffa: 4 euro

. Visita al Ferdinando. Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere

ogni domenica ore 15.00 (la visita non verrà effettuata il 29 aprile)

Durata: un’ora e 30 minuti

Tariffa: 4 euro + 5 euro biglietto ingresso ridotto


Etétrad Festival 2018 14 agosto | 18 agosto Aosta

Clicca qui


Dario Ballantini: omaggio a Lucio Dalla, domenica 19 agosto

Domenica 19 agosto, alle ore 21.00, sarà la volta di Dario Ballantini, noto attore ed imitatore, che porterà in scena sul palco della Piazza d’Armi Da Balla a Dalla. Storia di un’imitazione vissuta. Lo spettacolo è dedicato al suo rapporto con il celebre cantautore nel quale mescola ricordi, imitazioni, dipinti e aneddoti. Un omaggio che Ballantini rende all’amico e artista reinterpretando una parte della sua straordinaria produzione artistica. Biglietti:

8,00 euro (tariffa unica) già disponibili alle Biglietterie del Forte.

Il biglietto include l’ingresso omaggio a scelta ad una delle mostre temporanee.


La Guerra Bianca 29 marzo | 14 ottobre 2018

Un viaggio tra i ghiacciai e le cime che furono teatro della più grande guerra di montagna della storia. Il Forte di Bard ospita dal 29 marzo al 2 settembre 2018 nelle sale espositive del nuovo Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere, la mostra La Guerra Bianca, Fotografie di Stefano Torrione. Oltre 70 immagini realizzate dal fotografo valdostano conducono il pubblico sul fronte dei ghiacciai della Grande Guerra. L’Associazione Forte di Bard informa che alla luce dei positivi riscontri di pubblico e dell’interesse suscitato, l’apertura della mostra La Guerra Bianca, fotografie di Stefano Torrione, ideata e realizzata da National Geographic Italia è stata prorogata sino a domenica 14 ottobre.

Il reportage è stato realizzato in occasione del centenario della Grande Guerra e pubblicato da National Geographic Italia nel numero di marzo 2014 (il primo servizio di un’edizione straniera a essere tradotto e ripreso dal sito internazionale nationalgeographic.com). La mostra ideata e realizzata da National Geographic Italia con la curatela di Marco Cattaneo, amplia e completa questo straordinario lavoro. Il fotografo ha dedicato tre anni a percorrere la linea del fronte, sulla lunga cresta di confine tra il Passo dello Stelvio e l’altopiano carsico, dove le truppe austro-ungariche e italiane si affrontarono in zone impervie in cui mai si era combattuto, fino a 3000 metri di altitudine, tra le cime e i ghiacciai delle Alpi centrali e orientali. L’itinerario del fotografo, accompagnato dall’alpinista Marco Ganola, segue le tracce lasciate dalle migliaia di uomini mandati a combattere e a morire in condizioni proibitive: trincee, baracche, gallerie scavate nella roccia, postazioni di combattimento, ma anche armi e oggetti personali ritrovati in quota, testimonianza di uno degli eventi più tragici della storia dell’umanità.

Il biglietto è incluso nell’acquisto del titolo di ingresso a Il Ferdinando. Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere.

Conferenza La Guerra Bianca. Storia, dolore e ingegno. L'analisi, il racconto e l'esplorazione, sabato 28 luglio al Forte di Bard

Sabato 28 luglio, alle ore 16.00 all’Auditorium Mortai del Forte di Bard, è in programma nell’ambito
degli appuntamenti della rassegna Estate al Forte 2018, la conferenza La Guerra Bianca. Storia, dolore e ingegno. L'analisi, il racconto e l'esplorazione. Parteciperanno lo storico Diego Leoni,Marco Gramola, Presidente Commissione storica S.A.T. e il fotografo Stefano Torrione. ModeraEnrico Martinet, giornalista. Seguirà una visita alla mostra La Guerra Bianca, fotografie di Stefano Torrione allestita all’interno del Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere.

Al termine della visita, il Coro Monte Cervino Ana Valle d’Aosta eseguirà alcuni canti legati al periodo bellico. L’ingresso alla conferenza è gratuito su prenotazione al numero 0125 833818 (prenotazioni@fortedibard.it ). La tariffa per la visita guidata e l’ingresso alla mostra è di 5,00 euro.


Henri Metisse. Sulla scena d'arte dal 7 luglio | 14 ottobre 2018

L’esposizione Henri Matisse. Sulla scena dell’arte presenta e sviluppa una tematica centrale all’interno della vasta vita artistica di Henri Matisse: il rapporto con il teatro e la produzione di opere legate alla drammaturgia.

Una mostra inedita che porta al Forte di Bard, dal 7 luglio al 14 ottobre 2018, oltre novanta opere realizzate in un arco temporale di 35 anni, dal 1919 fino alla morte dell’artista, avvenuta nel 1954. Si tratta principalmente della cosiddetta période Nicoise; Matisse, infatti, nel 1917 scelse Nizza come luogo principale della sua creazione artistica.


Henri Cartier-Bresson. Landscapes 17 giugno | 21 ottobre

Dal 17 giugno al 21 ottobre 2018 la mostra Landscapes realizzata dal Forte di Bard in collaborazione con Magnum Photos International e Fondation Henri Cartier-Bresson di Parigi, presenta 105 immagini in bianco e nero personalmente selezionate da Henri Cartier-Bresson, scattate tra gli anni Trenta e gli anni Novanta fra Europa, Asia e America.

Ciascuna fotografia è rappresentazione di quell’‘istante decisivo’ che per il maestro è il “riconoscimento immediato, nella frazione di un secondo, del significato di un fatto e, contemporaneamente, della rigorosa organizzazione della forma che esprime quel fatto”. Sebbene in alcune foto compaiano anche delle persone, l’attenzione dell’autore è concentrata in modo particolare sull’ambiente, tanto che si può parlare di Paesaggio della Natura e Paesaggio dell’Uomo.

Come ha affermato il poeta e saggista Gérard Macé nella prefazione al catalogo Paysage (Delpire, 2001), “Cartier Bresson è riuscito a fare entrare nello spazio ristretto dell’immagine fotografica il mondo immenso del paesaggio, rispettando i tre principi fondamentali che  compongono la sua personale geometria: la molteplicità dei piani, la giustezza/armonia delle proporzioni e la ricerca di equilibrio”. Nato nel 1908 a Chanteloup, Seine-et-Marne, Cartier-Bresson fu co-fondatore nel 1947 della celebre agenzia Magnum, figura mitica nella storia della fotografia del Novecento.


Info

Associazione Forte di Bard

T. + 39 0125 833818 - 811

prenotazioni@fortedibard.it

www.fortedibard.it

Link articolo

Vai al collegamento:Forte di Bard

Vai alla pagina:Chi Siamo

Vai alla pagina:Settori informativi

Vai alla pagina:What's on

Vai alla pagina:Servizi

 Servizi culturali e del tempo libero - Comune di Cossato